Sistemi wireless antifurto e controllo accessi

Sono estremamente pratici e possono esssere installati in strutture sprovviste di predisposizioni specifiche. Permettono di essere installati senza la necessità di opere murarie, richieste invece per gli antifurto di tipo filare. Inoltre danno la possibilità di essere installati in qualsiasi posto, di poterli  ampliare e di poterli rimuovere senza problemi per poi essere riposizionati in altri ambienti. Gli impianti di allarme wireless installati da Siviero Impianti sono tutti omologati, innocui per la salute e con tecnologie all’avanguardia per quel che riguarda la componentistica e le tecnologie utilizzate. Quando è impossibile creare un collegamente via cavo tra i diversi apparati, la soluzione è di adottare un sistema antintrusione senza fili. Dove i dispositivi comunicano tra loro attraverso un sistema ad onde radio.

Sistemi radio

Sistemi radio

Interfaccia Matrix per Sistemi via radio

Novità 2020 con l’interfaccia Matrix per sistemi radio. Periferica adatta al collegamento dei rilevatori di movimento e di terze parti, alla piattaforma 4.0 di ksenia comunicando su banda radio a 868 MHz. 

Può essere alimentata da 1 a 3 batterie standard al litio tipo CR-123A, dipendentemente dall’assorbimento del sensore collegato. 

Siviero Impianti ha inserito, sui suoi impianti, questa interfaccia ksenia sostituendo il Sistema 

La tecnologia implementata permette di rendere wireless qualunque tipo di sensore filare a basso assorbimento e in particolare i sensori OPTEX delle serie:

◦  BXS-RAM (area di rilevamento: lato destro e lato sinistro)

◦  VXS-RAM / VXS-RDAM (area di rilevamento: multidirezionale)

Nello specifico, parlando dei rilevatori OPTEX, lo scambio delle segnalazioni tra matrix e OPTEX avviene su via seriale connettendo la porta seriale di matrix con la porta seriale dell’OPTEX utilizzando il cavetto in dotazione. 

Grazie a questo collegamento seriale si evita il cablaggio sulla morsettiera ed inoltre la configurazione del sensore OPTEX, si può effettuare anche da remoto, dall’interfaccia web di Ksenia SecureWeb o dall’APP Ksenia PRO. In tal modo si escludono totalmente le laboriose impostazioni manuali degli interruttori presenti sul dispositivo. 

Gli altri sensori di terze parti devono collegare i fili alla morsettiera presente sulla scheda PCBA per il collegamento al matrix. 

Quindi matrix :

 consente di rendere wireless qualunque tipo di sensore a basso assorbimento;

 è il completamento ideale dei sensori della serie BXS-RAM e VXS-RAM / VXS-RDAM della OPTEX, in quanto ne consente la gestione da remoto (configurazione e segnalazione allarme dettagliata);

Può disporre fino a 3 batterie, in grado di fornire autonomia fino a 4500 mAh, ottimizzando i tempi di sostituzione delle stesse.